giovedì 22 ottobre 2015

Adularia. 

Autore: Alessia Coppola. 
Editore: Edizioni Imperium       
Genere: Fantasy                  
https://2.bp.blogspot.com/-x8InNI2qzME/VilIocQGoAI/AAAAAAAACHU/FTXUTUJV49U/s320/Adularia_cover.jpg



Sinossi:

Una gondola bianca si aggira di notte per i canali di Venezia; a bordo Adularia, una bambina che ha un talento eccezionale: rubare le parole.
La bimba si sposta di finestra in finestra e attende che si compia la magia e le parole dei poeti la raggiungano volteggiando. 
Ma un incantesimo la tiene prigioniera.
Un piccolo poeta sarà la chiave per la sua libertà. 


Recensione: 


Un poeta sognatore e viaggiatore di nome Claude che spera di ritrovare la sua amata a Venezia. Ma Claude non ritroverò mai il suo grande amore. 
Un giorno, Claude si ferma di fronte ad uno zingaro che promette di avverare tutti i desideri.  
Il poeta si confida con lui, dicendogli che desidera tanto una figlia con gli occhi di Adularia e che provi amore per le parole.
L'uomo decide di esaudire la sua richiesta, avvisandolo che prima o poi avrebbe riscosso il suo compenso. E da ciò nasce Adularia, che vi condurrà in un mondo magico che non vorrete più abbandonare.
La storia comunica dolcezza e tenerezza che vi farà emozionare e commuovere. 
Lo stile dell'autrice è la vera magia di tutta la storia.
Le parole sembrano farfalle che coloreranno le ore di lettura, e vi incanterà con lo stile di scrittura evocativo e sublime. 
 I personaggi sono meravigliosi in ogni ruolo:   
Claude è il classico sognatore senza meta, ma pieno d'amore. 
Lo zingaro è glacialmente perfetto. 
Adularia è il riflesso di Claude, e sarà impossibile non affezionarsi. 
E il piccolo poeta è meraviglioso, punto. Non accorre altro. 
Una piccola  fiaba per chi ama ancora perdersi nella magia dei sogni e dei desideri, e Alessia Coppola  è un attimo treno per queste avventure.  


Estratto: 


"Ah, solo chi sogna può vedermi per ciò che sono. I sognatori, i poeti, loro sì, mi vedono come mi vedi tu. Ah, e i bambini. Tu sei gli uni e gli altri."


Nessun commento:

Posta un commento